Il risveglio dell’orso

Vittoria doveva essere: vittoria alla fine è stata; e poco importa se la partita non andrà annoverata tra le migliori del Team Tenero. Quella contro i Flippers di Airolo era comunque una sfida che, oltre a rimpolpare lo scarso bottino di punti ottenuti, doveva servire a rinvigorire il morale di una squadra fin qui generosa ma imprecisa e incapace di mordere al momento opportuno.

Già dalle prime battute si intuisce il divario tecnico-tattico che separa le due squadre. Gli Orsi tengono alto il ritmo e s’impossessano per lunghi momenti della metà campo avversaria, creandosi alcune buone occasioni da rete, senza tuttavia riuscire a concretizzarle. Gli avversari, trincerati attorno al loro portiere, provano a colpire in contropiede, ma la difesa posta alla guardia di Fregosi non si fa mai sorprendere, se non a pochissimi secondi dalla fine, quando, dopo un’azione confusa, i Flippers scheggiano la traversa con una deviazione in mischia.

Il secondo tempo comincia così con un insolito e insidioso risultato di 0-0, lasciando presagire una partita combattuta fino alla fine. Invece, al loro secondo cambio gli Orsi passano in vantaggio con il solito Rota (assist: Gygax) e nello spazio di tre minuti trovano immediatamente il modo di allungare sullo 0-3, grazie alle segnature di Barra, ben servito da Mocettini dopo una bella azione corale, e di Decarli P., abile a ribattere in rete la pallina dopo una punizione di Decarli D. I Flippers accusano il colpo e reagiscono in modo scomposto, al punto che, pur beneficiando di due occasioni con l’uomo in più, subiscono per ben due volte le scorrerie di Decarli D., che fa 0-4 e 0-5 con due assoli fulminei. Il Team Tenero ormai dilaga con facilità nella metà campo avversaria, e prima della seconda sirena c’è spazio anche per la doppietta di Barra, che raccoglie una pallina vagante e fredda lo sfortunato portiere avversario.

All’inizio del terzo conclusivo la reazione dei Flippers è prevedibile, almeno per salvare l’orgoglio, ma passano appena quattro secondi e Gygax, su invito di Rota, trova il modo di bucare nuovamente la porta avversaria. Il risultato tennistico di 0-7 comporta un certo rilassamento degli Orsi, che ancora una volta si dimostrano in difficoltà soprattutto quando devono amministrare il gioco. Ma, sebbene il primo goal degli avversari permetta loro di rialzare un po’ la testa e ricominciare a giocare, subito dopo è di nuovo Gygax (assist: Bonetti) a smorzare il poco entusiasmo, con un preciso polsino sul secondo palo. La partita ormai non ha più nulla da dire, e si vede soprattutto sulla qualità del gioco, che si fa particolarmente confuso e indisciplinato. A farne le spese sono di nuovo gli Orsi, che regalano altre due segnature ai Flippers e, dopo aver largamente dominato il confronto, per rimanere fedeli a loro stessi, riescono a perdere il parziale dell’ultimo periodo.

Se dunque è innegabile che un risveglio c’è stato, ora dobbiamo attenderci che gli Orsi sappiamo confermare la buon prestazione con un forte ruggito!

SM

Risultati

Squadra1st2nd3rdTEsito
Flippers-Tanachin S. Gottardo0033Loss
Team Tenero0628Win

0:1 Rota A. (Gygax C.) / 0:2 Barra S. (Mocettini L.) / 0:3 Decarli P. (Decarli D.) / 0:4 Decarli D. / 0:5 Decarli D. / 0:6 Barra S. / 0:7 Gygax C. (Rota A.) / 1:7 / 1:8 Gygax C. (Bonetti S.) / 2:8 / 3:8

Orsi già in letargo?

Questo fine settimana l’inverno ha mostrato improvvisamente di essere alle porte, ma i nostri Orsi se lo sentivano e si sono preparati in anticipo per andare in letargo. Non si spiega altrimenti una brutta prestazione come quella offerta contro i Chillers: squadra solida e ordinata, ma sicuramente meno quotata delle precedenti.

Giunti, per una volta, tutti con largo anticipo a Rothenthurm, i nostri, con tre giocatori al debutto stagionale, tra i quali il portiere Fregosi, iniziano la partita con la solita verve, ma le azione degne di nota sono poche. A più riprese, al contrario, sono gli avversari ad andare al tiro da posizione invitante, favoriti dai numerosi errori in fase di impostazione commessi dai giocatori del Team Tenero. Il goal del vantaggio degli svittesi cade quindi quasi inevitabilmente, su un tiro non irresistibile dalla media distanza.

Ad avvio di secondo tempo, senza lasciarsi scoraggiare dallo 0:1, gli Orsi provano a impostare nuovamente il loro gioco, ma faticano a trovare spunti interessanti, complice una generale imprecisione nei passaggi e l’ottima prestazione del portiere dei Chillers, decisivo al momento opportuno. Una penalità sul conto di Scolari permette agli avversari di abbozzare un power play forse più penoso del nostro, chiuso tuttavia da un tiro della disperazione che permette loro di infilare per la seconda volta la porta del Team Tenero. L’inerzia della partita non sembra delle migliori e infatti, costretti ancora una volta in inferiorità numerica, gli Orsi capitolano dopo pochi minuti per la terza volta.

Il colpo è di quelli che atterrano. Tra la fine del secondo e l’inizio del terzo tempo i nostri beneficiano di ben due momenti di superiorità numerica, a tratti un 5 contro 3, ma non riescono a concludere granché e sprecano anche questa occasione per riaprire il confronto. Ora all’imprecisione si aggiunge la frustrazione. Continui falli e inutili provocazioni rendono la partita più indisciplinata e questo il ritmo del gioco ne risente, favorendo l’ordinaria amministrazione dei Chillers e aumentando l’irritabilità di alcuni giocatori del Team Tenero. Due nuove penalità portano a un indiscutibile 0:4, specchio dell’attitudine e dell’incapacità degli Orsi di trovare una soluzione di squadra al confronto. Non sorprende pertanto che l’unica segnatura targata Team Tenero provenga negli ultimi minuti da un assolo: dopo un’azione confusa, Rota scaglia una sassata da posizione centrale e addolcisce, almeno per sé, la mattinata, guadagnandosi la maglia di top scorer.

Non resta che sperare in un inverno mite e in un letargo di breve durata, perché il derby con i Flippers di Airolo di domenica prossima sa già di partita della paura.

SM

Risultati

Squadra1st2nd3rdTEsito
Oberägeri Chillers1214Win
Team Tenero0011Loss

1:0 / 2:0 / 3:0 /  4:0 / 4:1 Rota A.

Welcome “out” board Simone!!

Continua lo sbarco vichingo sulle sponde del Verbano, lato.. Tenero! Il club è infatti felice di annunciare l’arrivo del giovane Simone Barra, da qualche settimana già a disposizione dello staff tecnico. In uscita dal Verbano Unihockey per motivi professionali il forte attaccante classe 1995 farà il suo esordio in rossonero questa domenica in occasione della 4a giornata di campionato. Benvenuto Simone!