Welcome “out” board Simone!!

Continua lo sbarco vichingo sulle sponde del Verbano, lato.. Tenero! Il club è infatti felice di annunciare l’arrivo del giovane Simone Barra, da qualche settimana già a disposizione dello staff tecnico. In uscita dal Verbano Unihockey per motivi professionali il forte attaccante classe 1995 farà il suo esordio in rossonero questa domenica in occasione della 4a giornata di campionato. Benvenuto Simone!

Ripartenza mancata

Dopo le prime due prestazioni stagionali buone ma insufficienti, gli Orsi sono chiamati alla riscossa contro la neoretrocessa squadra del Power Wave Bouchs. La trasferta comincia purtroppo nel peggiore dei modi, con buona parte della squadra che, a causa dei ritardi al San Gottardo e lungo la Axenstrasse, raggiunge Rothenthurm appena prima del fischio d’inizio. L’assenza del riscaldamento e della preparazione prepartita mostra subito i suoi risultati. Dopo pochi minuti Piffero si fa sorprendere da un tiro rasoterra e i nostri sono subito costretti a inseguire. Impacciati e confusi, gli Orsi faticano a mostrare una vera reazione, offrendo al contrario ampie praterie di campo agli avversari e numerosi errori di marcatura, sicché in breve arrivano altre due reti. Sotto 0:3 dopo neanche dieci minuti di gioco, la squadra prova a ripartire, ma è nuovamente il Bouchs ha trovare la via del goal: un bastone alto di Scolari in un contrasto da ultimo uomo permette agli avversari di beneficiare di un rigore, che non faticano a segnare. Lo 0:5 giunge quasi fatalmente alcuni istanti più tardi, su una punizione da ottima posizione in cui i nostri sbagliano nuovamente tutto con le marcature, lasciando un attaccante avversario libero di insaccare a pochi passi da Piffero. Solo la caparbietà di Bonetti addolcisce un minimo questo drammatico primo tempo, con un goal in mischia.

La partita sembrerebbe già chiusa, ma nel secondo tempo gli Orsi decidono invece di vendere cara la pelle. Con la forza della speranza (o della disperazione), il Team Tenero torna in campo con aggressività e maggiore determinazione, inizia a correre sia in attacco sia in difesa, e gli avversari, forse già convinti di avere la vittoria in tasca, dimostrano pian piano tutti loro limiti. I tiri dei nostri si moltiplicano, le occasioni pure, ma, complice una certa imprecisione, la porta del Bouchs regge a lungo prima di capitolare di fronte a una saetta di Rota, abile nel liberarsi del difensore che lo marca e freddo nel colpire. Il 2:5 dà nuova energia agli Orsi, che ora fanno sentire tutto il loro ruggito a un avversario intimidito, che soffre enormemente la pressione alta dei nostri attaccanti; ma, malgrado il grande lavoro, il risultato non cambia più prima della seconda sirena.

Il terzo tempo, invece, si apre nel migliore dei modi. Dopo pochi minuti, la prima linea imposta con uno dei pochi lanci lunghi del confronto un’azione che porta Moro a segnare il 3:5, ben servito da Mocettini. Gli Orsi ora ci credono fino in fondo e spingono sull’acceleratore, mentre il Bouchs sembra del tutto intontito, incapace di ritrovare una parvenza di gioco offensivo. Secondo logica giunge così il 4:5, con un’azione insistita della seconda linea, in cui ?????, dopo aver aggirato la porta avversaria, trova con un bel passaggio ancora Rota, che firma la doppietta. La situazione sembra essersi ribaltata rispetto al primo tempo e ai nostri manca pochissimo per acciuffare il pareggio e, perché no, anche un’insperata vittoria. Prima Pampuri spreca un’ottima occasione a tu per tu con il portiere avversario, che ribatte a entrambi i suoi tiri. Poi un bel passaggio di Baas permette a Gygax di tirare a porta sguarnita da una posizione defilata, ma la pallina finisce sul palo. Il Team Tenero beneficia anche di una superiorità numerica, ma in questo tipo di esercizio si dimostra del tutto incapace e disorganizzato. A dimostrazione di ciò, a due minuti dalla fine, Piffero esce dai pali per permettere alla squadra di giostrare in 6 contro 5, ma nemmeno il tempo di impostare un’azione offensiva che uno sciagurato errore di Mocettini regala al Bouchs il 4:6. Il colpo è di quelli mortali. Gli Orsi provano ancora il tutto per tutto senza portiere, ma non superano nemmeno la metà campo prima di subire, dopo un nuovo errore d’impostazione, il 4:7 che chiude definitivamente la partita.

Insomma, il campionato del Team Tenero fatica a decollare. Sebbene la squadra dia prova di saper fare buone cose, altrettante sono quelle che, purtroppo, vanno ancora migliorate, dal carattere a quell’ordine – fuori e dentro il campo – che è alla base di ogni valida squadra sportiva. Auguriamoci allora che per la prossima sfida la partenza sia finalmente centrata (e in orario)!

SM

Risultati

Squadra1st2nd3rdTEsito
Power Wave Buochs5027Win
Team Tenero1124Loss

1:0 / 2:0 / 3:0 /  4:0 / 4:1 Bonetti S. (Baas S.)  / 5:1 / 5:2 Moro S. (Mocettini L.)  / 5:3 Rota A. (Baas S.)  / 5:4 Rota A. (Baas S.)  / 6:4 / 7:4

Orsi generosi: tre punti regalati…

La lunga trasferta fino a Rothenthurm per affrontare i padroni di casa dei Vipers Inner Schweiz comincia nel migliore dei modi: tutti i giocatori presenti riescono a raggiungere in tempo la palestra, e questo si fa sentire subito sulla partita. Gli Orsi cominciano bene, con un possesso palla maggiore degli avversari. Un cambio pasticciato permette tuttavia ai Vipers di passare in vantaggio, con un passaggio da dietro la porta che coglie impreparata la difesa. Senza scoraggiarsi, i nostri riprendono a macinare gioco e a poco più di un minuto dalla fine del tempo trovano il meritato pareggio. L’azione è di quelle insistite, con Decarli e Mocettini a cercare di divincolarsi dietro la porta avversaria, pressati alle balaustre. A uscirne è proprio quest’ultimo, che con una furbizia a fil di palo riesce a infilare il portiere dei Vipers, in ritardo nel chiudere l’angolo.

Il pareggio dà la carica ai nostri, che tornano in campo determinati e trovano subito il vantaggio. Ancora la prima linea sugli scudi: Mocettini mette una palla sporca sottoporta e Moro, favorito dal blocco di Decarli, riesce a girarsi e a trovare il 2:1 con un polsino a mezz’altezza. La partita volge ora decisamente a favore degli Orsi, che controllano il campo senza grandi difficoltà e trovano il doppio vantaggio grazie a un bel tiro di Catalin, servito da Augsburger. La reazione dei Vipers tarda a venire e gli Orsi amministrano senza troppe difficoltà gli ultimi minuti di gioco; sennonché, poco prima della seconda sirena, Piffero si fa cogliere impreparato su un tiro non irresistibile, disturbato da un battibecco nei pressi dell’area tra Amsler e un avversario.

Il terzo tempo comincia dunque sul 3:2 per il Tenero: un vantaggio troppo risicato per essere sufficiente, ma comunque un vantaggio. I Vipers tornano ovviamente in campo agguerriti per cercare il pareggio e la partita si fa più fisica e più nervosa. Pur senza andare mai troppo in difficoltà, gli Orsi pasticciano maggiormente e faticano a gestire il vantaggio. Il pareggio arriva da un nuovo errore di piazzamento: come in occasione dello 0:1, i nostri si fanno trovare fuori posizione durante un’azione dietro la porta degli avversari, lasciando uno dei loro giocatori libero di insaccare da posizione centrale. A questo punto, purtroppo, scene di rabbia e nervosismo che già altre volte hanno rovinato le partite agli Orsi tornano a presentarsi. Due penalità di seguito, sul conto di Bruno e Baas (quest’ultima per altro piuttosto dubbia), obbligano i nostri a giocare a lungo in inferiorità, ma la porta di Piffero resta inviolata. Poi l’occasione che non ti aspetti: Gygax ruba palla a meta campo e s’invola contro il portiere, subendo il fallo decisivo dell’ultimo uomo. È rigore! Tirato bene dallo stesso, ma parato altrettanto bene dal portiere avversario. Goal mancato, goal subito. E poco dopo, un nuovo errore, questa volta in fase di impostazione, permette ai Vipers di trovare il 4:3, con un tiro nuovamente non dei migliori. Come se non bastasse, un colpo di testa di Amsler, penalizzato con 2min più 10min disciplinari per comportamento antisportivo, obbliga per la terza volta il Team Tenero a giocare in inferiorità. La partita sembrerebbe finita, e invece gli Orsi continuano a combattere, colpendo un’asta proprio con l’uomo in meno, grazie a un gran tiro di Decarli, e trovando poco dopo pure il pareggio, con un tiro sempre di Decarli che rimbalza sulla spalla di Mocettini. Ma l’arbitro, impeccabile fino a quel punto, non se la sente di convalidare la rete. Gli ultimi minuti senza portiere offrono poco: i nostri ci provano, ma i Vipers si difendono con ordine e la partita termina dunque con una nuova sconfitta, seppur di misura, e molto rammarico…

SM

Risultati

Squadra1st2nd3rdTEsito
Vipers InnerSchwyz II1124Win
Team Tenero1203Loss

1:0 / 1:1 Mocettini L. (Decarli D.) / 1:2 Moro S. (Mocettini L.) / 1:3 Pop C. (Augsburger L.)  / 2:3 / 3:3 /  4:3